Come fare risparmio energetico utilizzando le giuste lampadine

Tra tutte  le bollette che dobbiamo pagare regolarmente, quella del consumo di luce ed energia elettrica è sempre una della più onerose, Cremona non è esclusa da questa regola.

Seguiamo alcune semplici accortezze e piccoli suggerimenti che ci permettono di risparmiare sulla bolletta, qualche esempio?

  • Spegnere la luce
  • Non lasciare in stand-by televisori, stereo, dvd, etc.
  • Spegnere gli elettrodomestici quando non vengono utilizzati

Cos’altro possiamo fare? In quali altri modi si può risparmiare sulla bolletta delle luce a Cremona?

Dal 1 Settembre 2009 per volere dell’Unione Europea non possono più essere prodotte le vecchie lampadine elettriche a incandescenza, tutto questo per favorire la circolazione e l’utilizzo delle nuove lampadine a risparmio energetico.

Facciamo chiarezza su questo tipo di lampadine.

Cosa sono? Quanto costano? Servono davvero a risparmiare?

La differenza principale tra una lampadina tradizionale e quella a risparmio energetico sta nella quantità di energia elettrica che viene trasformata in luce bianca, ecco la ragione per la quale riescono a far risparmiare corrente.

Visto che a Cremona, come in tante altre città, soprattutto d’inverno arriva presto il buio, è bene sapere quale lampadina scegliere per poter risparmiare.

Esistono diversi tipi di lampadine a basso consumo:

  • Lampadine ad incandescenza
  • Lampadine a scarica elettrica in gas
  • Emettitori di luce allo stato solido, detti comunemente led
  • Lampadine al sodio
  • Lampade a fluorescenza
  • Lampade a fluorescenza ad alta frequenza
  • Lampadine a fluorescenza compatte elettroniche
  • Lampadine alogene

Prima di scegliere quale comprare ed utilizzare devi controllare i valori energetici e il tipo di luce prodotta da ognuna di queste tipologie, valuta anche la stanza che deve essere illuminata.

Difatti queste lampadine non sono adatte per tutti i locali e per tutti gli usi, perchè producono una luce più fredda e sono quindi più adatte per corridoi, scale, cantine e garage.

Costano decisamente di più rispetto a quelle classiche, ma durano assolutamente molto di più, questo vuol dire che la spesa maggiore per l’acquisto viene compensata dalla maggiore durata di utilizzo.

Grazie a questa tabella puoi capire perchè le lampadine a risparmio energetico sono ovviamente migliori pur costando di più.

Lampadina a incandescenza

  • Prezzo: 1 euro
  • Durata: 1.000-2.000 ore
  • Costo d’uso anno: 100 euro

Lampadine a risparmio energetico

  • Prezzo: 8-16 euro (ma anche meno)
  • Durata: 8.000-10.000 ore
  • Costo d’uso anno: 18-22 euro

Capisci tu stesso che la durata maggiore delle lampade a risparmio energetico produce un notevole risparmio per il tuo portafoglio.

Una delle perplessità che sorge sull’uso delle lampadine a basso consumo è la sicurezza.

Contengono mercurio che, in caso di rottura accidentale, può fuoriuscire e diventare pericoloso essendo altamente volatile si diffonde immediatamente nell’ambiente.

Per questo, quando una lampadina fluorescente si rompe, è raccomandato ventilare la stanza per circa 30 minuti e di non toccare con le mani nude i frammenti, come si diceva in una nota pubblicità “aerare il locale prima di soggiornarvi”.

Per lo smaltimento è  importante va fatto alla stregua dei rifiuti elettronici, a Cremona bisogna portarli alla discarica di Via San Rocco.

Ma qual è il futuro dell’illuminazione?

Analizzando diversi fattori il futuro, per non dire già il presente, si rivolge nella direzione dell’utilizzo di lampade e lampadine a led: non subito, anche se già ne esistono in circolazione,  perché costano ancora molto e non sono adatte per illuminare intensamente un ambiente, una superficie, uno spazio nel senso vero del termine, in quanto la luce prodotta ha ancora una bassa intensità rispetto a quelle classiche.

Nel giro di pochissimi anni arriverà una versione a Led molto più forte ed intensa di quelle attuale, ma soprattutto davvero “ecologica”: niente mercurio, niente radiazioni elettromagnetiche, consumi infinitesimali ed effetti architetturali straordinari.

Aspettiamo la rivoluzione “illuminata”!

Tu quali lampadine usi abitualmente in casa?

P.S.
Seguici sulla nostra pagina di Facebook per fare domande e scambiare consigli ed opinioni con la nostra community.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *