L’impianto elettrico della tua casa di Cremona è sicuro?

sicurezza impianto elettrico

Ci capita ogni giorno di andare in contro a rischi enormi senza nemmeno rendercene conto.

Tutti noi per forza di cose siamo costantemente in contatto con impianti elettrici, sia nelle nostre case sia nei nostri ambienti di lavoro.

Ma sappiamo realmente quando un impianto elettrico è a norma e quindi in sicurezza?

In base alla norma Cei 64-8 (www.ceiweb.it/it/) e secondo i criteri contenuti nel Dm n. 37 del 2008 un impianto elettrico sicuro è realizzato in base alla norma Cei 64-8 (www.ceiweb.it/it/) e secondo i criteri contenuti nel Dm n. 37 del 2008.

Quello che possiamo fare per evitare rischi e vivere in un ambiente sano e sicuro è controllare regolarmente gli impianti.

Ma in quale modo? Cosa dobbiamo fare?

Una volta installato l’impianto elettrico la prima cosa indispensabile da fare è rimanere sempre in contatto con il nostro tecnico installatore di fiducia in modo da pianificare regolari e costanti controlli e manutenzioni periodiche sull’impianto.

Pianificare questi tipi di controlli e manutenzioni agli impianti è la prima cosa utile e necessaria per essere sicuri di vivere in un ambiente protetto.

Un esempio davvero banale di un tipo di controllo che ognuno di noi può fare in autonomia a casa propria ogni mese è quello di verificare il funzionamento del salvavita.

Il salvavita è l’interruttore posizionato a valle del contatore elettrico che permette di interrompere l’erogazione di energia elettrica nel caso in cui si verifichi un sovraccarico, un corto circuito o altri fenomeni pericolosi.

Se da questo controllo risultasse il non funzionamento del salvavita, quello che dobbiamo fare è chiamare nell’immediato il nostro tecnico di fiducia. Infatti il malfunzionamento di questo può comportare seri rischi.

A partire da questo tipo di verifica, il passo successivo è quello di controllare anche  il buon funzionamento dell’impianto di terra.

Purtroppo questi tipi di controlli non vengono sempre effettuati con regolarità e di conseguenza molti sono gli incidenti causati dal malfunzionamento di essi.

Dal punto di vista delle statistiche si parla del doppio di morti da danno elettrico rispetto a quelli per malfunzionamento di impianti a gas solo nel territorio italiano.

Numeri che dovrebbero farci riflettere e agire immediatamente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *